Gerardo Murano

gerardo-murano

Gerardo Murano

Gerardo Murano, CSTA, Dottore Commercialista e Consulente finanziario, laurea in Economia e Commercio e Master in Finanza Quantitativa, è socio ordinario SIAT (in cui ricopre il ruolo di Tesoriere) e socio ordinario AIAF, vanta competenze nell’ambito del Corporate Finance e nell’Analisi Tecnica dei mercati finanziari. Ha all’attivo diverse pubblicazioni su riviste accademiche quali, Bancaria e Rivista Bancaria ed è stato più volte relatore in primarie manifestazioni quali ITForum ed il TOL oltre ad aver conseguito abilitazioni relative all’Organismo dei Consulenti Finanziari, al Registro Unico degli Intermediari assicurativi  e all’Organismo Agenti e Mediatori creditizi.

Advisor per Emissioni Obbligazionarie PMI (cd. Minibond) nelle Analisi di Fattibilità, Strutturazione del Prestito, Processo di Quotazione. Sviluppo e strutturazione di nuove idee di business (Bond, M&A, Sviluppo di Business Plan, Equity IPO).

Attività di consulenza finanziaria nell’ambito della gestione risparmio. Gestione portafogli azionari e obbligazionari.

Tra le pubblicazioni si segnala:

 “I mini-bond quali strumenti di debito per le piccole e medie imprese: regole, analisi del mercato e strategie di emissione”. Co-autore saggio Rivista Bancaria (Minerva Bancaria Editrice).

”Cambiali Finanziarie, emissioni e mercato. Co-autore saggio Bancaria, 2015 (Bancaria Editrice);

”Il finanziamento del capitale circolante delle piccole e medie imprese mediante emissione di cambiali finanziarie: opportunità o vincolo?”. Co-autore saggio Rivista Bancaria, 2015 (Minerva Bancaria Editrice);

“Costruzione di un Portafoglio Obbligazionario con l’ausilio delle forze relative”, premiato dalla SIAT con il SIAT Technical Analyst Award 2012 e Best Research 2012.

Le PMI incontrano la Finanza

La fine del sistema bancocentrico ha favorito lo sviluppo di un modello di finanziamento alternativo e complementare al mutuo bancario: il mercato del Private Debt ed in generale della finanza alternativa per le PMI.
Lo stesso principio è agevolato dal sistema del microcredito internazionale che favorisce il sistema del finanziamento in aree caratterizzate da un sistema bancario meno efficiente.
Due strumenti con scarsa liquidità sui mercati che rappresentano un elemento di congiunzione tra economia reale e risparmio, con rendimenti sicuramente interessanti.