Peter Kraus

peter-kraus

Peter Kraus

Presidente e CEO

Peter Kraus è Presidente e CEO di Aperture Investors. Per oltre 40 anni, Peter ha lavorato presso importanti istituti finanziari come Goldman Sachs, Merrill Lynch e, più recentemente AlllianceBernstein (AB), dove ha ricoperto il ruolo di CEO, guidandone con successo la ripresa dopo la crisi del 2008. Nel corso della sua carriera, Peter è stato un fermo sostenitore dei modelli retributivi del tipo pay-per-performance nonché del bisogno di instaurare un rapporto di piena fiducia tra gestore e cliente. Dopo anni trascorsi ad osservare rendimenti decrescenti e crescenti deflussi dall’asset-management, è giunto alla conclusione che un’idea tanto innovativa come quella di applicare commissioni legate alla performance, avrebbe avuto successo solo in una struttura costruita ex-novo, nella quale realizzare totale allineamento tra gli obiettivi del cliente e quelli della società. E’ con questa mentalità imprenditoriale che, nel 2018, Peter ha lanciato Aperture Investors. Oltre al suo lavoro presso Aperture, Peter fa parte anche dei CdA di CalArts e Capital Markets Institute ed è il co-fondatore di The Kraus Family Foundation, un’organizzazione che sostiene l’arte pubblica e gli artisti emergenti. Peter ha conseguito una laurea in Economia presso il Trinity College ed un MBA presso la NYU Stern School of Business

Considerati gli attuali livelli di spread, perchè scegliere una strategia d’investimento attiva sul credito?

Aperture Investors, basata a New York e nata nel 2018, è una delle società parte della nuova piattaforma multi-boutique del Gruppo Generali. Aperture Investors è specializzata in strategie unconstrained abbinate ad un modello commissionale unico che mira ad allineare gli interessi dell’azienda a quelli dell’investitore. In questa presentazione Simon Thorp, CIO di Aperture Credit Opportunities Fund e gestore di portafogli obbligazionari da oltre 20 anni, mostrerà come negli ultimi 10, gli investitori hanno realizzato guadagni significativi investendo nel credito ma il progressivo deterioramento dei fondamentali ha reso necessario un approccio sempre più  selettivo verso questa asset-class. In questo contesto è sempre più importante affidarsi ad un gestore attivo in grado  di monetizzare il rendimento. La strategia long/short di Simon in particolare, è stata in grado di offrire protezione e generare rendimenti superiori al 7% negli anni e se nel 2008 la perdita è stata inferiore all’1%, nel 2019 il gestore si attende un rendimento pari al SOFR + 5% nel 2019**.